Associazione Culturale Birraria

Birrifici pugliesi

Il mondo della birra artigianale, a prima vista, può apparire complesso e variegato ed in effetti un po’ lo è.

Uno dei nostri intenti è quello di cercare di fare chiarezza e dare qualche informazioni in più sui produttori pugliesi.
Innanzitutto bisogna dire che si può produrre birra in diversi modi, tra cui l’unico nobile è senza dubbio la tecnica all grain. Consiste nell’uso di orzo maltato e/o altri cereali maltati messi in infusione in acqua per l’estrazione di zuccheri, oltre al successivo impiego di luppoli e lievito.
Le altre tecniche che prevedono l’uso parziale o totale di estratti di malto, invece, non sono in grado di conferire alla birra alti livelli qualitativi ed organolettici. Per questo motivo riportiamo in elenco solo ed esclusivamente produttori che trasformano unicamente malti d’orzo ed altri cereali per produrre birra, piuttosto che segnalare anche coloro che si servono degli estratti di malto.
Gli estratti di malto che alcuni birrai utilizzano, infatti, sono il risultato di una lavorazione precedentemente effettuata da altre imprese dell’alimentare (a volte all’estero) per estrarre dai malti gli zuccheri, i quali vengono poi privati quasi completamente dell’acqua e ridotti allo stato di sciroppi. Queste melasse, una volta diluite nuovamente con l’acqua da chi le acquista, costituiscono un mosto in grado di fermentare attraverso l’azione dei lieviti che vengono aggiunti.
In tutto questo processo, però, si attivano diverse reazioni di degradamento delle sostanze zuccherine estratte dai malti, per cui il prodotto finale risulta spesso diverso da uno analogo ma ottenuto per “all grain”.
Se aggiungiamo il fatto che spesso la tecnica degli estratti viene adoperata da parte di chi non ha nemmeno l’idea di cosa sia l’arte brassicola (per non aver mai prodotto birra in casa e/o per la mancanza di conoscenze tecniche e scientifiche), capiamo bene che spesso c’è poco da fidarsi di chi ricorre ad un metodo più sbrigativo e più economico in termini di ore di lavoro e di attrezzature impiegate.
Più che riportare il nome di tutti i produttori pugliesi, quindi, ci sembra più sensato raccogliere i nomi di chi otteniene mosto mediante la trasformazione dei malti in grani ed ha deciso davvero di abbracciare questa complicata arte del brassare, portandola avanti e facendo primeggiare prima di tutto la genuinità e le qualità gustative, pur operando ognuno a proprio modo e secondo le proprie idee produttive di riferimento.

Scendendo nei particolari, anche tra chi produce birra artigianale “all grain” non pastorizzata ci sono delle distinzioni, stavolta non parlando in termini di qualità e tecnica ma in riferimento alla produzione vera e propria, cioè riguardo alla disponibilità o meno di impianti produttivi.
Possiamo suddividerli in quattro categorie:

Birrifici – Sono marchi ed impianti produttivi in senso stretto, i quali produttori sono sia birrai che proprietari dell’impianto. Questo permette loro una grande indipendenza produttiva ma sottende anche una conoscenza delle caratteristiche dell’impianto e del modo di operare per ottenere buoni risultati finali.

Brewpub – Sono birrifici particolari, in quanto oltre a produrre in un impianto di proprietà, esiste nello stesso luogo di produzione o poco distante un pub in cui le birre prodotte vengono servite alla spina e talvolta anche in bottiglia. Questo rappresenta spesso un vantaggio sia per i consumatori (freschezza del prodotto e costi inferiori) che per i produttori (maggiori volumi di vendita)

Beer Firm – Sono marchi produttivi che non possiedono un impianto di proprietà ma brassano presso altri birrifici, a volte acquistando il prodotto finito brassato dal birraio proprietario, altre volte mettendo direttamente le mani sulle attrezzature di produzione affidandosi alle proprie conoscenze birrarie. Per questo motivo non possono essere detti birrifici nel senso più tradizionale del termine.

Beer Firm/Brewpub – Sono semplicemente pub in cui si trova birra artigianale brassata presso un birrificio non di proprietà, analogamente a quanto detto per le beer firm.

Perciò accanto ai nomi di questi birrifici, segnalati in ordine dal nord al sud della regione, vi è la categoria a cui appartengono.
Nell’ultima colonna, invece, è segnalata l’adesione di alcuni birrifici alla nostra associazione come Soci Sostenitori.
Rispecchiarci reciprocamente con questi produttori negli stessi ideali rappresenta per noi un motivo in più per divulgare la cultura per la buona birra artigianale di qualità sul territorio pugliese ed oltre.

Opus Grain San Severo (FG)

Via Ramelli, 13
Beer Firm -
Decimoprimo Trinitapoli (FG)

Via Traversa delle Forze Armate
Birrificio     
Castel del Monte Ruvo di Puglia (BA)

Via Pietro Colletta, 1
Birrificio
Bibere Corato (BA)

Piazza Di Vagno
Beer Firm/ Brewpub
Svevo Bari (BA)

Via Castromediano, 95
Birrificio
Altamurano Altamura (BA)

Via Tobruk, 4
Birrificio
Birranova  Triggianello di Conversano (BA)

Via Lepanto 11
Brewpub
BirrApulia Ostuni (BR)

Via Giuseppe Bax s.n.
Birrificio
Gruit Brindisi (BR)

Via Carmine 120
Brewpub
B94 Lecce (LE)

S.P. Lecce-Cavallino
Birrificio
Birra Salento Leverano (LE)

S.P. Leverano-Nardò
Beer Firm